Venerdì 06 Dicembre 2019
Il Decameron di Boccaccio e Romeo e Giulietta di Shakespeare PDF  | Stampa |
Massimo Oro Nobili  prende spunto dal Decameron di Boccaccio - [opera, di cui la prima intera traduzione in inglese, in forma anonima (1620), è ascrivibile, secondo attribuzioni più volte confermate,  a John Florio e che compare fra i libri da lui già letti per il suo primo dizionario del 1598] - e in particolare dalla 4^ novella della 5^ giornata, concernente l’amore fra Caterina e Ricciardo (la “novella dell’usignolo”); l’A. esamina tale novella comica, ritenuta -sulla base di pregressi studi [di Franco Ricordi (2011) e di Laura Orsi (2016)]- ulteriore fonte (accanto alle fonti tradizionali) di Romeo e Giulietta,  sottolineandone i parallelismi (e le differenze) rispetto alla tragica vicenda ambientata a Verona
 
At the beginning of the study, an abstract is also available in English language.
 
 
Banner