Mercoledì 14 Aprile 2021
Shakespeare to Italy ai tempi della Riforma
Scritto da Administrator   
Sabato 05 Novembre 2016 10:44

L’Istituto Studi Floriani (www.shakespeareandflorio.net), Venerdì 11 novembre 2016 alle ore 17.00 a Chiavenna - presso la libreria John Florio & co. nel palazzo Castelvetro in via Dolzino, 10 - organizza la presentazione del nuovo libro di Corrado Sergio Panzieri:

“Il caso Shakespeare e la revisione biografica dei Florio”

Sarà presente Saul Gerevini - profondo conoscitore del teatro scespiriano e autore di numerose pubblicazioni anche in lingua inglese - per fare il punto sul confronto internazionale relativo alla questione floriana e alle opere di Shakespeare.

Segue dibattito con esponenti delle istituzioni locali.

Shakespeare to Italy ai tempi della Riforma (731.55 kB)

 
Articolo su Focus
Scritto da Administrator   
Sabato 12 Marzo 2016 18:31

Cari lettori, abbiamo il piacere di annunciarvi che la rivista Focus, nel numero di questo Marzo, ha dedicato un articolo alle ricerche condotte su Shakespeare e Florio dall'Istituto Studi Floriani di cui Corrado Panzieri, intervistato da Focus, ed io, Saul Gerevini, siamo i cofondatori.

Questo riconoscimento alle nostre ricerche ci fa sperare che nel futuro ci sia più considerazione, soprattutto in Italia, per quel grande personaggio che fu John Florio.

img 2223

 
Brevi note informative riguardo alla collaborazione teatrale tra William Shakespeare e John Florio.
Scritto da Administrator   
Sabato 20 Febbraio 2016 11:37

Le ricerche esposte nel sito www.shakespeareandflorio.net, prodotte in larga misura dall'Istituto Studi Floriani i cui soci fondatori sono Corrado Panzieri e Saul Gerevini, vertono sul fatto che John Florio e l'attore di Stratford William Shaksper hanno lavorato insieme nel produrre e nel rappresentare le opere a marchio "William Shakespeare". In questo articolo esporrò brevemente il mio punto di vista su questa collaborazione, chiarendo fin da adesso che, come vedremo, Florio era quello che scriveva i testi e Shaksper quello che li rielaborava e li metteva fisicamente in scena, come regista e attore, insieme alla sua compagnia.

Note collaborazione. (152.27 kB)

 
John Florio – Was he Shakespeare’s first and most important collaborator?
Scritto da Administrator   
Giovedì 31 Dicembre 2015 14:00

If you are familiar with the works of John Florio, his translation of Montaigne’s essays for example, it is hard to resist the notion that he and Shakespeare must have been close friends because his style, ideas and language leap from the pages of Shakespeare’s early plays in multitude. Literary evidence aside, I aim to show here that the historical record and contemporary writings confirm this relationship. Florio is the flamboyant Italian character ‘Gullio’ of the famous comedy sketch produced by Cambridge students in the early 1600s, “The News from Parnassus, Part Two” in which he cries “sweet Mr. Shakespeare, I will have his picture in my study at Court”.

 

John Florio Was he Shakespeares first and most important collaborator (543.23 kB)

 
Preface
Scritto da Giulia Harding   

    Globe

Il famoso Globe Theatre dove venivano recitate le opere di Shakespeare.

READ IN THE "SHAKESPEARE'S FRIENDS" SECTION THE ARTICLES OF THE AUTHORS WHO PARTICIPATE AT THE PROJECT OF DEVELOPING A BETTER UNDERSTANDING OF SHAKESPEARE'S IDENTITY. LOOK IN THE 'DOWNLOADS' SECTION FOR MORE ARTICLES.

Preface written by Giulia Harding, italian translation by Saul Gerevini

My contribution to this website aims to demonstrate that there is considerable evidence that Shakespeare and Florio were more than passing friends.  The two became literary collaborators;

Leggi tutto...
 
Open letter to Stratfordians and Antistratfordians
Scritto da Administrator   
Sabato 06 Dicembre 2014 21:32

Recently I have read some works written by Prof. Stephen Greenblatt and Prof. Lamberto Tassinari in which they postulated a negative relationship between William Shaksper (the actor from Stratford thought to have written William Shakespeare's works) and John Florio, one of the most significant cultural figure of the Elizabethan age. Greenblatt reports it in the introduction of his book "Shakespeare's Montaigne" (2014), while Tassinari writes about it in "Shakespeare è il nome d'arte di John Florio" (2008). Unfortunately for them a bad relationship between Florio and Shaksper is impossible since they were close friends and collaborators.

Download the rest of the article below:

Open letter (812.14 kB)

 
<< Inizio < Prec. 11 12 13 14 Succ. > Fine >>

Pagina 11 di 14
Banner