Venerdì 06 Dicembre 2019
Shakespeare e Marlowe: chi era il mascalzone?
Scritto da Administrator   
Lunedì 06 Maggio 2013 22:12

 

In "Shakespeare accaparratore", un articolo pubblicato qualche settimana fa su questo sito, facevamo presente che in Inghilterra lo studio di una ricercatrice universitaria sulla vita di Shakespeare aveva messo in luce aspetti del drammaturgo che sembravano sorprendere. Lo stupore deriva dal fatto che universalmente Shakespeare è conosciuto come poeta sommo ed illustre e quindi le considerazioni della ricercatrice spiazzavano i lettori non abituati a vederlo anche come un essere umano che, come tale, può trovarsi a vivere vicende puramente "umane".

Leggi tutto...
 
Shakespeare accaparratore?
Scritto da Administrator   
Lunedì 01 Aprile 2013 20:47

In un articolo pubblicato di recente da Repubblica dal titolo "Shakespeare accaparratore, evasore fiscale e spregiudicato affarista?", si sottolineano aspetti e tratti caratteriali della vita reale del Bardo che sembrano stupire il giornalista. Infatti egli scrive: "dietro l'acuto indagatore dell'animo umano, dietro l'immenso poeta, si sarebbe celato un uomo di grande avidità, protagonista di una vicenda personale decisamente meschina, qualcosa di molto simile a uno dei suoi più oscuri personaggi, Shylock, il Mercante di Venezia." Questo stupore nasce dal fatto che Shakespeare nei suoi testi critica fortemente gli esseri umani che hanno un approccio così meschino alla vita: si veda appunto Shylock. Ritrovare poi che lui, nella sua vita privata, era peggio di Shylock stupisce al punto che nell'articolo si dichiara: "William Shakespeare, un nome, l'orgoglio di una nazione, un patrimonio della cultura occidentale, la centenaria ammirazione del mondo intero.


Leggi tutto...
 
Love's Labour's Lost
Scritto da Giulia Harding   
Mercoledì 27 Febbraio 2013 16:14

Giulia Harding is back again with her new article "Giordano Bruno and Shakespeare: Love's Labour's Lost"

Love's Labour's Lost (81.22 kB)

 
Città e località di stati e ducati italiani del XVI secolo
Scritto da Administrator   
Martedì 30 Ottobre 2012 19:25

L’autore colloca gran parte delle ambientazioni sceniche delle opere in molti luoghi delle varie regioni italiane, svolgendo trame ed avvenimenti con il coinvolgimento di personaggi rinascimentali dell’epoca a volte col loro proprio nome ovvero ricorrendo a pseudonimi o a metafore.

Questi casi non sono pochi in ispecie nelle opere che gli studiosi chiamano “italiane”, proprio per la loro ambientazione nella penisola. Questi lavori teatrali rappresentano la maggioranza delle trentasei opere della drammaturgia elisabettiana, se si escludono quelle che hanno come soggetto l’epopea della monarchia inglese, le quali necessariamente hanno come ambiente l’isola britannica.

Generalmente la descrizione dei luoghi viene arricchita da molti particolari che completano e quindi facilitano il riconoscimento ovvero mostrano un particolare elemento caratteristico del luogo che ne agevola l’identificazione.

Città e località di stati e ducati italiani del XVI secolo (175.24 kB)

 
Saul Gerevini versus Roland Emmerich
Scritto da Administrator   
Venerdì 18 Novembre 2011 20:17
Pubblichiamo un articolo estratto dal giornale La Nazione in cui Gerevini interviene sul film di Emmerich:
 
William Shakespeare ovvero John Florio
Scritto da Administrator   
Martedì 12 Luglio 2011 20:46

Su gentile concessione della Pilgrim Edizioni riportiamo le prime 100 pagine del libro "William Shakespeare, ovvero John Florio: un fiorentino alla conquista del mondo".

icon William Shakespeare ovvero John Florio (817.27 kB)

 
<< Inizio < Prec. 1 2 Succ. > Fine >>

Pagina 2 di 2
Banner